Sfortunato o poco preparato? | Compromeglio.com

Che sfortuna, il cliente non ha firmato….

…..tu sai cosa porta sfortuna? Essere impreparato!

Quando incontro un venditore che non vedo da un po’, faccio come prima domanda dopo i saluti e convenevoli: “come stai”? che è diversa da: “come va”. In realtà potrebbero sembrare simili, entrambe fanno riferimento ad un interesse relativo alla situazione del periodo, ma se il “come stai” punta direttamente a te, al tuo essere persona, al tuo stato, il generico “come va” fa subito partire una serie di risposte pronte come razzi sulla rampa: “va male, in questo periodo non si chiude”, oppure “è durissima, i clienti mi stanno tutti rimandando” o ancora “c’è crisi e non si vende” ed infine, la mia preferita: “ho avuto sfortuna in questo periodo, è successo che…..”

Veline e Calciatori

Perché le veline sposano sempre i calciatori?

Perché le veline sposano sempre i calciatori?
La domanda potrebbe sembrare non pertinente all’interno di un blog di vendita, ma serve a raccontare un luogo comune che narra: “chi si somiglia si piglia”.
Ci sono venditori che si occupano sempre di grandi aziende e riescono a relazionarsi solo con questa tipologia di cliente; ci sono venditori che acquisiscono piccole imprese, e lavorano esclusivamente su questo segmento.

È un processo destinato a restare immutato?